BARZELLETTE

Naomi Campbell arriva ad una festa per sole star in un GrandHotel ad Hollywood ed incontra Sean Connery tra gli invitati.
Così attacca discorso:
"Caro Sean... finalmente ti conosco di persona! Sono una tua grande ammiratrice, fin da bambina..."
Chiacchierano così per un'ora, dopo di che Naomi sentenzia:
"Senti Sean... voglio essere sincera con te: io sono una donna realizzata, ricca e famosa. Ma l'unico sogno ancora rimasto nel cassetto è quello di fare l'amore con te... visto che siamo qui... perchè non ne approfittiamo?"
Sean non dice di no, e prese le chiavi di una stanza si avviano ai piani superiori. L'atto è veloce, passionale e violento, quasi come se non aspettassero altro da tutta la vita! Così Naomi commenta:
"Sei stato fantastico! Una vera bomba! Sei così energico... alla tua età!
Facciamolo ancora, ti prego!"
Sean: "Che tigre! Fammi riposare una mezz'oretta, però: prima mi hai ucciso!
Mentre sonnecchio devi farmi una cortesia, cara."
Naomi: "Tutto quello che vuoi!" Sean: "Devi tenermelo stretto tra le tue mani, tutte e due! E non lasciarlo neanche per un attimo, intesi?"
Naomi ubbidisce, piena di curiosità e stregata dall'ammirazione per il suo attore preferito. Così Sean si addormenta e dopo 20 minuti si desta pieno di energie. E lo rifanno + selvaggi di prima, in tutte le posizioni possibili.
Naomi: "Ancora meglio della prima volta! Sei l'invidia di tutti i mariti.
Approfittiamo dell'occasione e facciamolo ancora!"
Sean: "Hei, calma!
Non sono mica più un ventenne!" Naomi: "Ti prego, l'ultima volta! E quando ci ricapita!?!" Sean cede: "Ok, baby! Ma fammi dormire un po'. Me lo rifaresti il favore di prima mentre chiudo gli occhi?" Naomi:
"Sicuro! Non lo lascio neanche un secondo!"
Così Naomi glielo prende tra le due mani e attende.
Dopo tre quarti d'ora Sean torna in forze e riparte a muoversi dentro di lei e a farla urlare come un animale squoiato vivo! Quando finalmente Naomi sembra averne avuto abbastanza si rivestono e si accingono a tornare tra gli altri, ma Naomi nell'ascensore chiede: "Sean caro... sei stato davvero un grand'uomo, ma devi levarmi una curiosità: perchè mentre dormivi dovevo tenertelo fermo con le mani?"
e Sean, con semplicità: "Ma niente di che, pupa... è solo che l'ultima volta che ho scopato con una negra, m'ha ciulato il portafogli!"

 

Primo giorno di scuola in una scuola Americana, la maestra presenta alla classe un nuovo compagno arrivato in USA da pochi giorni: Sakiro Suzuki (figlio di un alto dirigente della Sony).
Inizia la lezione e la maestra fa alla classe: "Adesso facciamo una prova di cultura. Vediamo se conoscete bene la storia americana. Chi disse: "Datemi la liberta' o datemi la morte"? La classe tace, ma Suzuki alza la mano. Davvero lo sai, Suzuki? Allora dillo tu ai tuoi compagni! "Fu Patrick Henry nel 1775 a Philadelphia!"
Molto bene, bravo Suzuki! E chi disse: "il governo e il popolo, il popolo non deve scomparire nel nulla" ? Di nuovo Suzuki in piedi. "Abramo Lincoln nel 1863 a Washington!"
La maestra stupita allora si rivolge alla classe: Ragazzi, vergognatevi, Suzuki e' giapponese, e' appena arrivato nel nostro paese e conosce meglio la nostra storia di voi che ci siete nati!
Si sente una voce bassa bassa: "Vaffanculo 'sti bastardi giapponesi!" Chi ha detto questo? ! - Esclama la maestra Suzuki alza la mano e senza attendere risponde: "Il generale Mac Arthur nel 1942 presso il Canale di Panama e Lee Jacocca nel 1982 alla riunione del Consiglio di Amministrazione della General Motors a Detroit."
La classe ammutolisce, ma si sente una voce dal fondo dire: "Mi viene da vomitare!" Voglio sapere chi e stato a dire questo!! ? Urla la maestra Suzuki risponde al volo: "George Bush Senior rivolgendosi al Primo ministro Giapponese Tanaka durante il pranzo in suo onore nella residenza imperiale a Tokyo nel 1991"
Uno dei ragazzi allora si alza ed esclama scazzato: "Succhiamelo!" Adesso basta! Chi e stato a dire questo? ? Urla la maestra Suzuki risponde imperterrito: "Bill Clinton a Monica Lewinsky nel 1997 a Washington, nello studio ovale della Casa Bianca"
Un altro ragazzo si alza e urla: "Suzuki del cazzo!" "Valentino Rossi rivolgendosi a Ryo al Gran Premio del Sudafrica nel Febbraio 2002"
La classe esplode in urla d'isteria, la maestra sviene. Si spalanca la porta ed entra il preside: "Cazzo! Non ho mai visto un casino simile!" "Silvio Berlusconi, Ottobre 2003 nella sua villa di Arcore dopo aver visto i conti di quel coglione di Tremonti"

 

Non avevo mai capito perché i bisogni sessuali degli uomini e delle donne sono così differenti. Non avevo mai capito tutte quelle storie di Marte e Venere. E non avevo mai capito perché gli uomini riflettessero con la testa e le donne con il cuore.
Una notte della settimana scorsa, la mia fidanzata ed io ci siamo coricati, abbiamo cominciato a stuzzicarci sotto le coperte cominciando a palpeggiarci un po' ovunque...Io ero già arrapatissimo e credevo fosse reciproco dato il carattere esplicitamente osè delle nostre carezze...Ma in quel preciso momento mi dice:
- Ascolta... ora non ho voglia di fare l'amore, ho soltanto voglia che tu mi stringa forte tra le tue braccia, mhm?- E ho detto: - COSA?!?!?
Allora lei mi ha detto le parole magiche:
- Tu non sai entrare in connessione con i miei bisogni emotivi di donna...
Alla fine ho capitolato e, rassegnato, mi sono detto che quella notte non avrei scopato, così mi sono addormentato. Il giorno seguente siamo andati a fare shopping al centro commerciale.
Io la guardavo mentre provava 3 vestiti belli, ma molto cari. Siccome non riusciva a decidere, le ho detto di prenderli tutti e tre. Allora, tutta emozionata e motivata dalle mie parole comprensive mi ha detto che avrebbe avuto bisogno anche di un paio di scarpe con cui portarli, ma che costavano 400 euro, al che ho detto che mi sembrava giusto. Dopo siamo passati dalla bijouteria, da dove è uscita con dei braccialetti tempestati di diamanti. Poverina... se l'aveste vista... era emozionatissima! Penso che credesse che stavo impazzendo, ma, a dire il vero, non è che se ne preoccupasse molto... Credo mi stesse mettendo alla prova quando mi ha chiesto un carissimo vaso cinese per arredare la mensola del camino.
Ma penso d'aver distrutto tutti i suoi schemi mentali quando le ho risposto ancora di si. A questo punto era quasi eccitata sessualmente... avreste dovuto vedere il suo viso!!! E' in quel momento che con il suo più bel sorriso da quando siamo sposati mi ha detto: - Andiamo a pagare alla cassa!
E' stato difficile trattenersi dal ridere quando le ho detto: - No amore, credo che ora non ho voglia di comprare tutta questa roba!
Avreste dovuto vedere il suo viso, davvero, è diventata molto pallida e lo è restata quando ho aggiunto: - Voglio soltanto che tu mi stringa fra le tue braccia... E nel momento in cui il suo viso cominciava a riempirsi di collera ed odio, ho semplicemente aggiunto: - Tu non sai entrare in connessione con i miei bisogni finanziari di uomo...
Credo che non tromberò prima della primavera del 2013.

 

L'omosessualita' e' stata considerata per anni una piaga sociale ed un male da nascondere e curare se possibile, estirpare se necessario.
Alle soglie del terzo millennio c'e' ancora gente che considera gli omosessuali una "razza" inferiore, deviata, malata e socialmente pericolosa, da evitare quindi a tutti i costi e da emarginare.
Non e' giusto che uomini e donne in tutto il mondo tutt'ora subiscano discriminazioni e soprusi solo per via del loro orientamento sessuale:
dobbiamo aprire il nostro cuore e accoglierli come esseri umani, uguali in diritti a tutti gli altri e per niente inferiori.

Se sei d'accordo con queste parole, fai come me: invia questa email ad un tuo amico culattone per esprimergli tutto il tuo appoggio e conforto.

 

Favola della lepre e del corvo, un giorno una lepre vede un corvo appollaiato su un ramo e gli chiede:
"ciao corvo, cosa fai?" e il corvo risponde: "un cazzo".
"Ma come dice la lepre e non ti annoi?"
"no risponde il corvo è molto piacevole e gratificante, dovresti provare anche tu". Così la lepre incuriosita si siede alla base dell'albero ed inizia a non fare un cazzo, dopo poco passa una volpe e si mangia la lepre.
MORALE: per non fare un cazzo devi essere seduto molto in alto.

 

Un Carabiniere, noto per dimenticarsi sempre il finale delle barzellette chiede consiglio ad un collega:
Il tuo problema è che hai poca memoria, quindi è meglio che racconti solo barzellette cortissime, e vedrai che col tempo imparerai a raccontarne di più lunghe. Adesso te ne racconto una brevissima, cerca di ricordartela, così avrai qualcosa da raccontare alla prima occasione:
Domanda: Chi si trova in fin di vita?
Risposta: Il sedere.
Soddisfatto del consiglio e ben deciso a ricordare la barzelletta, si reca a casa. Durante il tragitto non fa che ripetersi la battuta, per essere sicuro di non dimenticarla, e in modo di fare una buona figura raccontandola alla moglie. Giunto a casa cerca precipitosamente la moglie e le dice:
Lo sai chi è morto?
No...
Il culo

 

Quattro chirurghi discutono in ospedale della loro professione in un momento di pausa.
Il primo comincia: "Preferisco avere dei contabili sul mio tavolo operatorio. Quando li apro, tutto all'interno è numerato correttamente..."
"Si, ma dovreste vedere gli elettricisti! Tutto è codificato a colori all'interno, impossibile sbagliarsi!", aggiunge il secondo.
"Io penso sinceramente che i bibliotecari siano i migliori. Tutto è classificato in ordine alfabetico", replica il terzo.
L'ultimo chirurgo prende quindi la parola: "I più facili da operare sono i politici. Non hanno cuore, non c'è cervello, niente colonna vertebrale e la faccia e il culo sono intercambiabili" .

 

Un tizio di nome Frank ha una passione per la caccia all'orso. Compra tutta l'attrezzatura necessaria e si reca nel bosco assieme ad un gruppo di amici.
Arrivati sul posto, si nascondono dietro un cespuglio in attesa quando ad un tratto spunta un orsacchiotto. Frank prende la mira, spara e uccide il povero orsetto. Tutto felice sta per raggiungere la sua preda quando sente una zampa pelosa appoggiarsi sulla sua spalla. Terrorizzato, si gira lentamente e vede un orso bruno abbastanza turbato che gli dice: "Frank, per quello che hai appena fatto ti lascio due possibilità: o ti mangio lentamente, oppure ti giri, ti abbassi i pantaloni e io t'inculo". Frank ci pensa un attimo e poi conclude che, avendo moglie e figli l'alternativa praticabile è solo quella di abbassarsi i pantaloni.
Passa una settimana in ospedale con i postumi e quando esce è incazzato nero. Va al negozio di armi e compra un fucile di precisione. Si reca nel bosco e si nasconde aspettando di avere l'orso bruno sotto tiro. Lo trova, punta il fucile, preme il grilletto e lo uccide sul colpo. Felicissimo per la sua vendetta compiuta, sta per allontanarsi quando sente una poderosa zampa sulla sua spalla. Si gira lentamente con uno strano presentimento e trova un orso grizzly che lo fissa abbastanza incazzato e che gli dice: "Frank, per quello che hai appena fatto ti lascio due possibilità: o ti mangio lentamente, oppure ti giri, ti abbassi i pantaloni e io t'inculo". Frank pensa che, essendosi già abbassato i pantaloni una volta, la seconda dovrebbe essergli più facile ma..........come conseguenza si spara tre settimane di ospedale più una di riabilitazione.
Uscito dall'ospedale si reca di nuovo nel bosco per uccidere l'orso grizzly con un bazooka nuovo di zecca e gli occhi iniettati di sangue per la rabbia. Appena vede l'orso grizzly spara una sciabordata che incenerisce l'orso all'istante. Appena finisce di saltare di gioia, però, sente una zampa imponente sulla sua spalla: si gira e vede un feroce orso bianco che gli dice: "Frank.....dì la verità......tu non vieni per la caccia........"

 

Un uomo d'affari è in volo per New York ed è seduto vicino ad una bionda stupenda, quando si accorge che la donna sta leggendo un Manuale di Statistica Sessuale. Incuriosito chiede di cosa si tratti.
"E' un libro molto interessante. Lo sapeva lei he gli Arabi hanno il pene più lungo, mentre ai milanesi spetta il primato del maggior diametro?
Comunque io mi chiamo Janet, e lei?"
"Mohammed Brambilla, molto piacere".

 

Cena di compleanno del presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi. Presenti tutte le personalità di spicco del mondo della politica e del jet set. I commensali si siedono al tavolo tutti esterrefatti dal lusso e dalla ricchezza della tavola imbandita.
La moglie di Prodi dice a suo marito:
"Romano...guarda, guarda che lusso a tavola, e guarda le stoviglie, guarda le posate! I coltelli, guarda i coltelli: sono in oro zecchino, con brillanti e smeraldi incastonati!....
Mi dispiace Romano, non ci sono storie, ne voglio uno in ricordo da portare a casa "
"Ma per favore cara...."
"Non voglio sentire stronzate !! Prendimi subito un coltello !!!!"
"Va bene cara, ma non ti arrabbiare, ok ?!"
Al che, il Pres. EU, molto cautamente, prende il coltello e lo fa sparire nel taschino della giacca...
Proprio di fronte alla coppia Prodi, siedono Veronica Lario e Silvio Berlusconi che hanno visto tutta la scena.
Veronica invidiosa dice a suo marito:
"Dai Silvio, prendine uno anche a me."
"Per Dio Veronica, come posso fare una cosa del genere?!"
"Non si discute: se quella vacca della Prodi ce l'ha, allora lo voglio avere anch'io !!"
"Se insisti tanto....."
Cosicché, con la stessa cautela di Prodi, il Cavaliere si prepara all'insano gesto.....allunga la mano che però data l'emozione lo tradisce e per sfiga il coltello batte varie volte su un bicchiere......
tlin, tlin, tlin, tlin, tlin ....
Nell'immensa sala tutti tacciono....
Con il suo solito sorrisino, senza saper bene cosa fare, il Berlusca si alza in piedi e dice:
"Brindiamo tutti al Nostro Presidente, garante delle istituzioni, al Presidente degli Italiani !
Cento di questi giorni! Auguri PRESIDENTE !!"
Tutti brindano e Berlusconi tira un gran sospiro "Silvio, sei proprio un pirla. Comunque sappi che io da qui non me ne vado senza quel coltello, per cui datti da fare!!"
"Dai Veronica, ho già combinato un mezzo pasticcio, lasciamo stare, ok?!"
"Lasciamo stare un par de palle caro il mio Cavaliere: la Prodi ce l'ha?!?!
Bene, LO VOGLIO ANCH'IO!"
"Ma quanto sei cocciuta...però in effetti il coltello è proprio bello....deve anche valere un bel po'"
Quindi Silvio si prepara per effettuare il furto, ma la scena si ripete: la tensione del momento lo frega ancora, e la sua mano fa sbattere ripetutamente il coltello sui bicchieri... Silenzio tombale nel salone dei ricevimenti Silvio non può che alzarsi in piedi ed esclamare:
"Un brindisi anche per la Signora Franca, per la sua ospitalità e la sua bellezza !!"
Tutti brindano ed il Cav. tira il secondo sospiro di sollievo.
"Sei proprio un uomo inutile !! Non sei nemmeno capace di fregare uno stupido coltello per me!"
"Cara, è che...."
"Cara un cazzo ! Voglio quel coltello e lo voglio adesso!!".
"Ma non posso, hai visto che l'emozione mi gioca brutti scherzi, non sono abituato a certe cose "
"Non puoi ?!?! Puoi eccome e ti conviene farlo subito, altrimenti mi alzo e ti sputtano qui, davanti a tutti"
"Dai Trottolina, non fare così...!"
"Trottolina lo chiami Emilio Fede ! Prendi quel coltello per me ORA altrimenti fra 5 minuti sei un uomo finito !!"
Così Silvio, vista la furia della moglie, per l'ennesima volta fa scattare l'operazione coltello ....
tlin, tlin, tlin, tlin, tlin ....
Silenzio totale. Sudori freddi pervadono il Presidente del Consiglio, il quale si alza in piedi, e vedendo la faccia infuriata della moglie dice:
"Permettetemi di fare un gioco di prestigio. Vedete questo coltello che ho in mano ?!
Ora lo farò sparire.... lo infilo nella tasca della mia giacca e......
sim-sala-bim ...
Romano, controlla la tua tasca per favore!!!"

 

Un gruppo di indiani cattura un cowboy e se lo portano al campo per incontrare il capo. Il capo dice al cowboy: "Stai per morire. Ma ci sentiamo dispiaciuti per te, cosi' ti daremo un desiderio al giorno, per tre giorni.
Al tramonto del terzo giorno, morirai. Qual e' il primo desiderio?" Il cowboy risponde: "Voglio vedere il mio cavallo." Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy gli afferra l'orecchio e ci bisbiglia dentro qualcosa, quindi gli da' una pacca sul posteriore. Il cavallo parte a razzo. Due ore piu' tardi, il cavallo e' di ritorno con una bionda, nuda.
Lei salta giu' dal cavallo ed entra nel teepee con il cowboy. Gli indiani si guardano tra loro in modo significativo, "Tipico uomo bianco - riesce a pensare solo a una cosa".
Il secondo giorno, il capo gli chiede: "Il tuo desiderio di oggi qual e'?"
Il cowboy dice "Voglio vedere di nuovo il mio cavallo".
Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy si piega verso il cavallo e gli bisbiglia qualcosa nelle orecchie, quindi gli da' una pacca sul posteriore. Due ore piu' tardi, il cavallo e' di ritorno con una rossa, nuda. Questa scende e va nel teepee con il cowboy. Gli indiani scuotono la testa "Tipico uomo bianco - domani morira' e riesce a pensare solo a una cosa".
Arriva l'ultimo giorno, e il capo chiede: "Questo e' il tuo ultimo desiderio, uomo bianco. Che cosa vuoi?" Il cowboy risponde: "Voglio vedere di nuovo il mio cavallo." Gli indiani gli portano il cavallo. Il cowboy lo afferra per entrambe le orecchie, gliele torce con forza e grida:
"Leggimi le labbra! fUga, dannazione! F-U-G-A!".

 

Un poliziotto a cavallo sta aspettando il verde per attraversare la strada, quando una bambina su una bicicletta nuova di zecca si ferma accanto a lui.
"Bella bici - dice il poliziotto - te l'ha portata Babbo Natale?"
"Certo che me l'ha regalata lui" risponde la bimba.
Dopo aver scrutato la bicicletta, il poliziotto consegna nella mani della piccina una multa da 5 euro. "La prossima volta - le dice - dì a Babbo Natale di mettere sulle bicicletta una luce posteriore".
La bambina, per nulla intimorita, guarda il poliziotto e gli dice: "Bel cavallo, signore. Gliel'ha portato Babbo Natale?"
"Certo che me lo ha portato lui" risponde il poliziotto con aria stupita.
"Allora - continua lei - la prossima volta dica a Babbo Natale che i coglioni vanno sotto il cavallo, non sopra"

 

Un detenuto, condannato all'ergastolo per omicidio, fugge di prigione. Durante la fuga entra in una casa dove dorme una coppia di giovani sposi. L'assassino lega l'uomo ad una sedia e la donna al letto. Poi avvicina per alcuni istanti il viso al petto della donna, ed esce dalla stanza. Immediatamente, trascinando la sedia, il marito si avvicina alla donna e le dice:
- Amore, quest'uomo non vede una donna da anni. L'ho visto che ti baciava il seno e, approfittando del fatto che si è allontanato un momento, volevo chiederti di collaborare con lui e di fare tutto quello che ti chiederà.
Se vorrà fare del sesso con te non contraddirlo e fai finta che ti piace.
Mi raccomando... le nostre vite dipendono da questo! Sii forte, mia cara, ti amo!!!
- Certo, - dice la sposa al marito - sono felice che tu la pensi così! In effetti, quest'uomo non vede una donna da anni; comunque, per tua informazione, non mi stava baciando il seno. Si è avvicinato per sussurrarmi all'orecchio che gli sei piaciuto molto, e mi ha chiesto se nel bagno avevamo della vasellina.
Sii forte, mio caro, anch'io ti amo molto!!!

 

Due fidanzatini stanno passeggiando nel parco quando passando davanti ad un gruppetto di pensionati li sentono bisbigliare:
- Altro che mano nella mano! Portala in un motel, frocio!!!
Il ragazzo, molto imbarazzato, fa finta di niente e continua a passeggiare.
Passano davanti ad un cantiere e gli operai gli urlano:
- Hei, deficiente, smettila di passeggiare! Portala in un posticino buio e scopatela!
Il ragazzo, sempre più imbarazzato, continua a far finta di niente; accompagna la ragazza a casa e la saluta:
- Allora, a domani, amore...
E lei:
- Certo, a domani, sordo di merda!!!

 

Una coppia va allo Zoo e passando davanti alla gabbia di un gorilla maschio la donna dice: "Marco ... sapevi che i gorilla sono gli animali piú simili all' essere umano in relazione al loro comportamento? Guarda, adesso gli mostro una tetta, approfittando che non c'è tanta gente, é sicuro che si ecciterà come un uomo".
Maria gli mostra una tetta e il gorilla inizia in effetti ad eccitarsi ed a muovere le sbarre della gabbia.
"Vedi!" dice la donna- "Adesso mi rendo conto perché sei cosí, gli uomini non riescono a controllare i propri istinti, cosí come i gorilla".
Marco gli dice "adesso mostragli tutte e due le tette, vediamo cosa succede".
La donna gli mostra le due tette e il gorilla si eccita ancora di piú e diventa disperato per uscire.
Marco aggiunge "Incredibile come reagisce il gorilla, adesso tira sú la gonna e mostragli il sedere".
La donna tira sú la gonna e gli mostra il sedere. A questo punto il gorilla completamente pazzo rompe le sbarre della gabbia, prende la donna e la inizia a svestire "Marco!! Cosa faccio!? Aiuto!!"
E Marco le dice "Adesso spiegagli a questo cazzo di gorilla ..
Che non hai voglia Che ti fa male la testa Che sei stanca Che ti fa male la gola Che oggi hai lavorato taaaaaaaaannnto Che cosí presto no Che è un po' tardi Che ti capisca come donna Che sei depressa Che sei in uno di quei giorni difficili Che hai avuto una settimana difficile Che ti abbracci solo Che sei un po' tesa Che domani devi alzarti presto Che oggi ti sei alzata troppo presto Che hai camminato come una pazza e hai i piedi a pezzi Che oggi ti senti di dare e ricevere solo coccole Che sei un po' tesa e vorresti solo un po' di massaggi e relax Che vorresti guardare quel film Che oggi sei andata al parrucchiere e non ti puoi muovere.
Vediamo se ti capisce....

 

Due vecchiette: "COSA TI HA PORTATO BABBO NATALE?"
e l'altra: "UN CAZZO!".
"BEH, VUOI FARE CAMBIO CON LE MIE CIABATTE?"

 

-Un tipo per strada, fa una scoreggia tremenda, vergognandosi si volta indietro e vede un uomo di colore con gli occhi sbarrati e esclama:
"MADONNA, L'HO CARBONIZZATO!"

 

-TESTAMENTO DI UNA VERGINE: quando muoio, voglio essere cremata e le mie ceneri sparse per tutta la casa. Così almeno qualcuno mi scoperà.

Il marito telefona a casa dall'ufficio. Risponde una bambina.
"Ciao cara, sono papà, è lì la mamma?"
"No, e' di sopra in camera con lo zio Franco"
"Ah... ma tu non hai uno zio Franco..."
"Sì che ce l'ho, e' di sopra in camera con la mamma"
"Ah, okay. Ascolta cosa devi fare: vai di sopra, fuori dalla porta della camera della mamma, e di' che hai visto la macchina del papa' che e' tornato prima dal lavoro"
"Va bene"
Dopo qualche minuto....
"Ho fatto quello che mi hai detto, papa'"
"E cosa è successo?"
"La mamma a' saltata fuori dal letto nuda e correva in giro urlando. Poi e' inciampata nel tappeto, e' caduta dalle scale e credo che sia morta"
"Oddio! E dove e' lo "zio Franco"?"
"Anche lui e' saltato fuori dal letto nudo e urlando. Poi ha aperto la finestra sul giardino ed e' saltato disotto nella piscina, ma si e' dimenticato che l'avevi fatta svuotare ed e' morto anche lui"
"Piscina? Noi non abbiamo una piscina!!! Cavolo, ho sbagliato numero!"

 

Differenza tra la Lampada di Aladino e un clitoride?
Se si strofina il clitoride,non è detto che quella che viene sia un genio....

 

Tra due ubriaconi :
-che ne diresti di prenderci un bottiglione di vino e andare nel bosco a ciucciarcelo?
e l'altro :
-si,ma il vino lo beviamo prima o dopo?

 

Una donna, ancora vergine, sporgendosi dalla finestra dell'ultimo piano di un grattacielo perde l'equilibrio e cade di sotto....

Al 40° piano un uomo la vede arrivare e si sporge e la prende al volo per i pantaloni.....
LEI - salvami salvami....
LUI - mi fai un pompino?
LEI - pompini a nessuno
LUI - allora muori! e la lascia andare....

Al 30° piano un altro uomo la vede arrivare e si sporge per prenderla al volo....
LEI - salvami salvami....
LUI - mi dai la tua gnocca?
LEI - io non do la mia gnocca a nessuno
LUI - allora muori! e la lascia andare....

Al 20° piano un altro uomo la vede arrivare e si sporge per prenderla al volo....
LEI - salvami salvami....
LUI - mi dai il tuo culetto?
LEI - io non do il mio culetto a nessuno
LUI - allora muori! e la lascia andare....

Al 10° piano un altro uomo la vede arrivare e si sporge per prenderla al volo...
LEI - salvami salvami....ti faccio un pompino, ti do la mia gnocca e ti do anche il mio culetto!!!! Salvami!!!!
LUI - la solita zoccola! e la lascia andare....

MORALE: conviene sempre concedersi al momento giusto.

 

Un giovane ispettore delle imposte è mandato un giorno alla Grande Sinagoga di Parigi per effettuare un controllo fiscale.
Impietosamente pone numerose domande al Rabbino Capo:
"Cosa ne fate dei resti delle candele e della cera?"
"Le rimandiamo al nostro fornitore che, una volta l'anno, ci offre un pacco di candele."
"E dei resti del pane, di tutti questi avanzi, che ne fate?"
In linea di massima la stessa cosa: le spediamo al nostro panettiere e, una volta l'anno, lui ci fa un piccolo regalo."
Contrariato da queste pronte risposte, l'ispettore aggiunge: "E dei resti delle circoncisioni? Di tutti questi piccoli pezzi, cosa ne fate?" Tranquillo, il Rabbino Capo risponde: "Come per tutte le altre cose, le raccogliamo e le inviamo al Centro Nazionale delle Imposte e, una volta l' anno, loro ci inviano una testa di cazzo."

 

TI PIACE CHE TI SFIORINO?
CHE TI ACCAREZZINO?
CHE TI PALPINO?
CHE TI FACCIANO SUDARE?
TI PIACE IL RESPIRO DI UN ALTRO ACCANTO A TE?
CHE TI RESPIRINO SULLA NUCA E/O SUL VISO?
TI PIACE ADOTTARE NUOVE POSIZIONI?
ARRIVARE FINO IN FONDO?
O SOLO ALL'INGRESSO?
TI PIACE ENTRARE, USCIRE?...........
SALIRE, SCENDERE?.......
COMINCIARE DA FREDDI E FINIRE TUTTI CALDI E SUDATI?
SIIIII??????

bene, allora. . . . . . . . prendi l'autobus!!!
Il trasporto pubblico rende reali tutte le tue fantasie!!!

 

Un finanziere, un poliziotto ed un carabiniere hanno da diversi mesi lo stesso turno allo stesso posto e si trovano a mangiare insieme.
Puntualmente aprono i loro portapranzo e trovano dentro un panino al prosciutto.
Un giorno il finanziere distrutto dalla ripetitività del pasto perde le staffe e dice: "Ragazzi, mi sono rotto le palle. Ora apro il portapranzo e se dentro ci trovo un panino al prosciutto mi sparo quanto è vero dio!!"
Apre il portapranzo e trova il solito panino, estrae la pistola dalla fondina e si spara un colpo alla tempia.
Gli altri due restano attoniti e dopo qualche secondo di commenti di preoccupazione il poliziotto dice:
"Senti, il collega ha dimostrato di avere le palle quadrate, ha fatto bene.
Anzi, anche io se trovo il maledetto panino oggi faccio l'uomo e mi sparo!!"
Anche lui apre il portapranzo, trova il panino al prosciutto e con un urlo disumano si spara.
Il carabiniere rimasto solo riflette un attimo e per senso di solidarietà fa la stessa promessa.
Apre il portapranzo, trova il panino al prosciutto, prende la pistola e fa il suo dovere.
Al funerale le vedove in lacrime commentano il gesto.
La vedova del finanziere: "Caro, lo potevi dire, hai lasciato 2 figli, siamo in una valle di lacrime... non mi costava nulla prepararti qualcos'altro..."
La vedova del poliziotto: "Amore mio ci hai lasciati soli, averlo saputo ti avrei preparato i più buoni manicaretti... ma perché ti sei tenuto tutto dentro...."
La vedova del carabiniere: "Tesoro mio, io gli altri due potrei anche capirli.... ma tu il pranzo te lo preparavi da solo!!!"

 

Ristorante americano, tavoli vicini, in uno Monica Lewinsky e Lorena Bobbitt
-Ciao Lorena
-ciao Monica
-come ti va
-insomma
-ho saputo che il tuo ex marito si è dato al cinema porno
-eh si il bastardo ha approfittato della situazione per guadagnare, ma pure io non mi lamento sai faccio pubblicità per una famosa marca di forbici e coltelli...e tu?
-beh io ho scritto un libro con situazioni piccanti alla casa bianca....non mi lamento neppure io.
Intanto pagano ed escono dal ristorante, si è fatta sera tardi e passando davanti ad un vicolo si sentono osservate.... un po impaurite entrano nel vicolo e dopo pochi metri si trovano davanti un muro il vicolo è chiuso. .. si girano e davanti a loro c'è un negrone enorme un ammasso di muscoli che si sbottona i pantaloni e tira fuori un arnese di dimensioni incredibili.....
- ehi Lorena....(fa la Lewinski) le forbici le porti sempre con te vero?
- certo le ho qui in borsa....risponde la Bobbitt
- ecco....allora potresti farmi due taglietti qui ai lati della bocca?

ANSA (02-10-02 ore 15.00)

Un incendio ha distrutto la biblioteca personale di Totti.
Entrambi i libri sono andati distrutti.
Il calciatore è molto addolorato: non aveva ancora finito di colorare il secondo!

 

Un cacciatore di orsi vuole provare il suo nuovo fucile, così va in Alaska a caccia.
Ad un certo punto, vede un cucciolo di orso bruno:
imbraccia il fucile e lo uccide al primo colpo.
Subito dopo sente un colpetto sulla spalla, si gira e si trova davanti un orso adulto che gli dice:
"Ora puoi scegliere: o ti uccido sbranandoti, oppure devi fare sesso con me".Il cacciatore, pur di non morire, si mette a carponi e lascia che l'orso abusi di lui.
Il dolore è insopportabile ma, dopo due mesi di convalscenza il cacciatore guarisce e decide di vendicarsi.
Riprende il suo fucile ed esce di nuovo a caccia.
Ad un certo punto, vede da lontano l'orso bruno adulto e lo fa secco con un colpo ben mirato.
Ma ecco che sente un altro colpetto alla spalla.
Si gira e si trova davanti un terribile grizzly, che gli dice:
"Ora puoi scegliere: o ti uccido sbranandoti, oppure devi fare del sesso con me".
Il cacciatore si mette di nuovo a carponi.
Il dolore c insopportabile, ma alla fine riesce a sopravvivere anche a questo.Dopo sei mesi, finalmente guarito, il cacciatore riparte per vendicarsi anche del grizzly.
Cammina, cammina sulla neve, riesce a scoprire il grizzly e, con la sua mira perfetta, lo uccide.
Di nuovo sente un colpetto sulla spalla.
Si gira e si trova davanti un mastodontico orso bianco che lo guarda e fa:
"Dimmi la verità: tu non vieni qui solo per cacciare, vero?"

 

Un carabiniere raccomanda alla figlia che sta uscendo con la macchina nuova: "Mi raccomando... non correre!".
"Si' papa'... si'".
"Guarda che ti chiamo con il telefonino per stare tranquillo".
"Si', si', papa".
Alla sera la figlia rientra in orario e il padre senza dire una parola le molla due schiaffoni. La ragazza piangendo: "Ahi! Perche?".
"Perche mi chiedi? Ti avro telefonato venti volte e ogni volta la signorina della Telecom mi diceva 'L'utente non e' raggiungibile ... ma a quanto cazzo andavi?"

 

Tre uomini sono seduti nudi in una sauna.
Improvvisamente si sente un "Beep". Il primo uomo preme il suo avambraccio e il "beep" cessa. Gli altri lo guardano interrogativamente. "E' la mia agenda elettronica", dice lui, "ho un microchip sotto la pelle del braccio".
Dopo pochi minuti un telefono squilla. Il secondo uomo alza il palmo della mano e se lo porta all'orecchio. Quando finisce la telefonata spiega: "E' il mio cellulare, ho un microchip nella mano".
Il terzo uomo, sentendosi decisamente arretrato tecnologicamente, esce dalla sauna. Dopo pochi minuti ritorna con una striscia di carta igienica che gli penzola dal sedere. Gli altri lo guardano stupiti. "Sto ricevendo un fax".

 

- Come si fa il sesso "RODEO"?
- Fai mettere la tua ragazza carponi, ti avvicini da dietro, prendi
un seno per mano, la penetri ed una volta penetrata, le dici:
"Lo sai che così piace pure a tua sorella?".
Devi riuscire a rimanere in sella per otto secondi...

 

Due passere cinguettano tra loro.
"Il mio compagno e' un amante instancabile, e poi e' fissato col sesso orale... ogni volta che siamo a letto mi ritrovo la sua testa tra le zampe... si impegna tanto, poverino, pero' ha il becco troppo piccolo e non riesce a soddisfarmi..."
"E cosa vuoi di piu' dalla vita?"
"Un tucano!"

 

L'altra settimana ho portato degli amici ad un ristorante, e ho notato che il cameriere che ci ha preso l'ordinazione aveva un cucchiaio nel taschino della camicia, ma non ci ho fatto caso piu' di tanto. Però mi sono accorto che ce l'aveva anche il ragazzo che ha apparecchiato mi sono guardato intorno e ho visto che tutto il personale aveva un cucchiaio nel taschino. Quando il cameriere è tornato, gli ho chiesto il perchè del cucchiaio "Vede - mi ha spiegato - i titolari si sono rivolti alla Andersen Consulting, esperti in efficienza, per revisionare le procedure del ristorante. Dopo mesi di analisi statistiche, hanno concluso che i clienti fanno cadere il cucchiaio il 78% piu' spesso che altre posate, per un totale di circa 3 cucchiai all'ora. Se il personale è pronto per queste evenienze, possiamo ridurre i viaggi cucina-sala, risparmiando 1.5 ore/uomo ogni sera."
Appena ha finito di parlare, da un tavolo è caduto un cucchiaio. Il cameriere l'ha sostituito subito, e ha spiegato "Ora ho tutto il tempo di prenderne un altro di riserva con comodo, quando passerò dalla cucina, invece di andarci apposta".
Ero impressionato. Il cameriere continuava a prendere gli ordini, e mentre i miei amici ordinavano, ho continuato a guardarmi intorno. Mi sono cosi' accorto che ciascun cameriere aveva un cordino che dall'asola dei pantaloni finiva dentro la cerniera. La curiosità mi ha spinto a chiedere al cameriere che cosa fosse quel cordino.
"Mi complimento per il suo spirito di osservazione! La società di revisione di cui le ho parlato ha scoperto anche che potevamo risparmiare tempo in gabinetto. Ehm...tirandolo fuori col cordino, possiamo avvicinarlo all'orinatoio senza toccarlo, eliminando la necessità di lavarsi le mani cosi' il tempo trascorso in bagno si riduce del 58%.
"Ok, capisco - ho detto io - il cordino vi aiuta a tirarlo fuori, ma come lo rimettete dentro?".
"Beh - ha sussurato - non so gli altri camerieri, ma io uso il cucchiaio...."

 

Diversi uomini ignudi chiacchierano piacevolmente in una sauna, quando all'improvviso un telefonino si mette a suonare.
- "Pronto, caro, sono davanti ad un negozio di pellicce, hanno un visone magnifico, a un prezzo incredibile. Che dici, lo compro?"
- "OK, comprati il tuo visone."
- "Oh, grazie amore mio. Ah, sai, passando davanti al concessionario Mercedes ho visto l'ultimo coupe': interni in pelle, vernice metallizzata... solo 170 milioni. Non voglio abusare della tua gentilezza, ma cosa ne pensi?"
- "Va bene, OK, OK, comprala!"
- "Grazie amore mio. A proposito, ti ricordi il nostro ultimo viaggio in costa azzurra? Ricordi la casa sul promontorio, quella con piscina e campo da tennis? E' in vendita a soli 700 milioni, e' un vero affare."
- "Va bene, compra anche la casa..."
- "Amore mio... e' il piu' bel giorno della mia vita! Tu sei meraviglioso, ti amo! A stasera".
- "A stasera, cara."
- L'uomo riattacca, sorride soddisfatto, poi alza la mano e, sventolando il telefonino, grida: "Di chi è questo cellulare???".

 

Uno scozzese va a un distributore di benzina con la sua auto:
-Per favore mi da due gocce di benzina e due gocce d'olio.
Il benzinaio lo guarda e gli risponde:
-Gia' che ci siamo vuole che gli gonfi le gomme con una pernacchia?

 

Un giorno un tale confida ad un amico:
"Ho un braccio che mi fa veramente male. Dovrei farmi vedere da un medico". l'amico gli dice: "Non farlo. C'e' un computer al drug-store che puo' diagnosticare qualsiasi cosa e molto piu' velocemente di un medico.
Semplicemente gli dai un campione delle tue urine, il computerdiagnostica il tuo problema e ti dice che cosa devi fare. Costa solo 10$".
Il tale pensa che ha poco da perdere, raccoglie in un contenitore un po' delle sue urine e si reca al drug-store.
Trova il computer, inserisce i 10$ e quindi versa il campione delle urine.
Il computer inizia l'analisi e in pochi istanti produce un ticket con la diagnosi:"Hai il gomito del tennista. Fai degli impacchi con acqua calda e tieni il braccio a riposo. In un paio di settimane starai meglio". La sera stessa il tale, riflettendo sulla portata di questa nuova tecnologia e di come cambiera' la scienza medica in futuro, inizia a pensare se il computer puo' essere ingannato. Decide di provare Prende un contenitore e ci mette un po' di acqua del cesso, feci del suo cane, urine della figlia, urine della moglie, e per finire si masturba e mette anche un po' del suo sperma. Torna al drug-store, inserisce nel computer i 10$ e il contenuto della scatoletta. Il computer inizia la sua analisi ed emette la seguente diagnosi: "L'acqua del tuo cesso e' troppo dura. Usa un anticalcare. Il tuo cane ha le pulci.
Fagli un bel bagno con un buon shampoo.
Tua figlia fa uso di cocaina. Portala in una comunita' di riabilitazione.
Tua moglie e' incinta. Due femmine. Non sono tue. Vai da un avvocato.
E se non smetti di masturbarti, il gomito non ti guarira' mai."

 

Un droghiere assume un nuovo aiutante. Il primo giorno di lavoro gli dice autorevole:
- Devi sapere che io ho un sistema per cui se un cliente mi chiede una cosa sola, io riesco a vendergliene due. Ora te lo insegnerò!
Entra in negozio una signora:
- Buongiorno, vorrei una bomboletta di PRONTO.
Il droghiere va nel retrobottega e torna con una bomboletta di PRONTO e una di VETRIL.
- Mi scusi, io volevo solo la bomboletta di PRONTO...
- Vede signora, una volta puliti i mobili, con i vetri sporchi, non si vedrà il lavoro fatto...
- Bravo, ha ragione, lo compro.
Il droghiere a quel punto dice al commesso:
- Vedi? Così si fa!
Entra una seconda signora:
- Buongiorno, vorrei una bottiglia di VETRIL...
Il droghiere va nel retrobottega e torna con il VETRIL e il PRONTO.
- Scusi, io le avevo chiesto solamente il VETRIL...
- Cara signora, se lei pulisce i vetri si noteranno tutte le ditate sui mobili!
- Ha ragione, prendo anche il PRONTO!
- La prossima cliente toccherà a te! - dice il droghiere al ragazzo.
- Buongiorno, vorrei una scatola di TAMPAX.
Il commesso va nel retrobottega e torna con i TAMPAX, il PRONTO ed il VETRIL.
- Deve esserci un errore, io le ho chiesto solo...
- Lo so, - la interrompe il commesso - ma visto che questa settimana non tromba, la vogliamo dare una pulitina alla casa???

 

Dottore, ci vedrò meglio con le lenti che mi ha prescritto?
- Certamente.
- E potrò anche leggere e scrivere?
- Sicuro !
- Benissimo dotto'... e pensa' che fino a ieri ero analfabeta...

 

In ufficio:
- Scusi mi puo' dire il suo nome?
- Pie-pie-pie-Pietro.
- Ma lei è balbuziente!
- No, io non sono balbuziente, mio padre é balbuziente, e quello dell'anagrafe e' un gran bastardo!

 

Perchè l'Albania non ha una una squadra di nuoto?
Perchè tutti quelli che sanno nuotare sono già in Italia.

 

Un cane insegue un gatto che si nasconde in un buco. Dopo un po' il cane fa: "Miaooo, Miaooo", il gatto esce e il cane se lo mangia ed esclama: "Al giorno d'oggi se non sai almeno due lingue non mangi!".

 

In tribunale : " Papà, Papà, perché questi signori sono vestiti da donna?"
" Sai figliolo... devono parlare molto!"

 

Indiana Jones

Ad una grande azienda si presentano 3 donne,
una bruna, una rossa e una bionda.
Passa prima la bruna, alla quale il Direttore del Personale pone la seguente domanda:
"Signorina, quante 'T' ci sono in 'Indiana Jones'?".
La bruna, un po' sorpresa, resta qualche secondo in silenzio e poi dice:
"Mah... nessuna!".
E il tipo:
"Bene, si può accomodare. La contatteremo noi".
Arriva il turno della rossa, e, dopo qualche domanda di carattere generale,
il direttore fa la medesima domanda.
Allora la rossa comincia a riflettere, chiude gli occhi e, un po' emozionata, dice:
"Ma, in verità... mi sembra nessuna!".
"Grazie, signorina. La richiameremo noi!".
Finalmente entra la bionda e, dopo le solite questioni di carattere generale, arriva la domanda fatidica: "Quante 'T' si trovano in 'Indiana Jones'?".
La bionda si mette a borbottare qualcosa, prende una calcolatrice nella borsetta,
e dopo qualche istante in cui schiaccia radici quadrate e coseni, dice fieramente:
"32!".
Il Direttore, sorpreso, le chiede:
"Come fa ad esserne sicura?"

[ Ascolta la risposta ]

Occhio ai debiti...

Un tizio va a trovare un suo amico, suona il campanello e risponde la moglie dell'amico.
"Ciao Sara, Tony e' a casa ?"
"No, Chris, e' andato in negozio un attimo"
"Ti dispiace se salgo su e l'aspetto ?"
"No, sali pure..."
I due si siedono e dopo un poco Chris dice: "Sai Sara, hai le tette piu' belle che io sappia, ti darei 100 dollari per vederne una"
Sara ci pensa per un secondo e poi dice a se' stessa che cento dollari sono sempre cento dollari. Cosi' apre la camicetta e mostra a Chris una delle sue stupende tette. Chris la ringrazia e mette una banconota da cento sul tavolo.
Stanno li' un altro poco e Chris dice: "Devo vederele tutte e due, ti do' altri cento dollari se me le mostri entrambe"
Sara ci pensa e decide che vale la pena, si sbottona di nuovo la camicetta e Chris si gode il bel panorama per un bel pezzo.
Chris ringrazia, mette un'altra banconota sul ta volo e dice a Sara che si e' fatto tardi e non puo' piu' aspettare Tony e va' via.
Poco dopo Tony torna a casa e Sara gli dice: "Sai Tony, quel tuo strano amico, Chris, e' passato poco fa..."
Tony ci pensa per un momento e chiede a Sara: "Spero che ti abbia lasciato i duecento dollari che mi deve...."

Il farmacista

Un giovane ragazzo entra in una farmacia e dice al farmacista:
- Buongiorno, mi dia un preservativo. La mia ragazza mi ha invitato a cena stasera e credo che si aspetti qualcosa da me.
Il farmacista gli dà il preservativo e quando sta per uscire, il ragazzo si gira e dice:
- Me ne dia un altro, perché la sorella della mia ragazza, che è molto carina, anche lei incrocia sempre le gambe in maniera provocante quando mi vede e credo che si aspetti qualcosa da me.
Il farmacista gli dà un secondo preservativo e quando sta per uscire il ragazzo si gira e dice:
- Me ne dia ancora un altro perché la madre della mia fidanzata non è niente male e quando mi vede, fa sempre delle allusioni... credo si aspetti qualcosa da me.
Alla cena, il ragazzo è seduto con la ragazza alla sua sinistra, la sorella a destra e la madre di fronte. Quando arriva il padre, il ragazzo abbassa la testa e comincia a pregare:
- Signore, benedici questa cena, grazie per quello che ci dai... bla bla bla...
Dopo un minuto il ragazzo sta ancora pregando:
- Grazie signore per la tua bontà...bla bla bla...
Passano ancora dieci minuti e il ragazzo sta sempre pregando con la testa abbassata. Si guardano tutti molto sorpresi e la fidanzata è ancora più sorpresa degli altri. Si avvicina al ragazzo e gli dice nell'orecchio:
- Non sapevo che fossi così credente.
E lui risponde:
- Non sapevo che tuo padre fosse farmacista...

Sherlock Holmes in campeggio

Sherlock Holmes e il Dr. Watson vanno in campeggio. Dopo una buona cena ed una bottiglia di vino, entrano in tenda e si mettono a dormire. Alcune ore dopo, Holmes si sveglia e, col gomito, sveglia il suo fedele amico: "Watson, guarda il cielo e dimmi cosa vedi".
Watson replica: " Vedo milioni di stelle."
Holmes:"E ciò, cosa ti induce a pensare?"
Watson pensa per qualche minuto:"Dal punto di vista astronomico, ciò mi dice che ci sono milioni di galassie e, potenzialmente, miliardi di pianeti. Dal punto di vista astrologico, osservo che Saturno è nella costellazione del Leone. Dal punto di vista temporale, deduco che sono circa le 3 e un quarto. Dal punto di vista teologico, posso vedere che Dio è potenza e noi siamo solo degli esseri piccoli ed insignificanti. Dal punto di vista metereologico, presumo domani sia una bella giornata.... e invece tu cosa ne deduci Sherlock?"
"Watson, vaffanculo... qualcuno si è fregato la tenda..."

Bush in Inghilterra

Bush va a visitare la Regina d'Inghilterra e le chiede come mai gli inglesi hanno tanto successo; lei dice: "è facilissimo, perchè abbiamo un'intelligenza furi del comune! Glielo dimostro...". Prende il telefono e chiede a Tony Blair: "Ti faccio un indovinello: tua madre ha avuto un bambino, tuo padre ha avuto un bambino; non è tuo fratello e non è tua sorella. Chi è?" Tony Blair risponde: "sono io". Bush, perplesso, dice: "capisco".
Tornato negli USA Bush prende il telefono, chiama Donald Rumfeld e gli chiede: "Tua madre ha avuto un bambino, tuo padre ha avuto un bambino; non è tuo fratello e non è tua sorella. Chi è?"
Rumfeld dice: "uhm, la richiamo io". Rumfeld telefona a Colin Powell e gli fa la stessa domanda. Colin Powell risponde: "sono io, stupido", così Rumfeld richiama Bush e gli dice: "è Colin Powell!!" Bush dice a Rumfeld:"No, mona! è Tony Blair".

3 uomini

Tre uomini sono in fila per entrare in paradiso.
Il primo racconta a S.Pietro la sua storia.
"Per lungo tempo ho sospettato che mia moglie mi tradisse,così oggi sono tornato a casa prima per coglierla sul fatto. Appena sono entrato nel mio appartamento al venticinquesimo piano ho subito percepito che c'era qualcosa che non andava.. Ma ho cercato dappertutto e non sono riuscito a trovare il tipo: dov'era??? Esco sul balcone ed eccolo li', appeso al balcone, a 25 piani dal marciapiede. A questo punto ero incazzato come una bestia, e comincio a dargli calci, ma lui niente,non cade. Cosi' piglio un martello e comincio a martellargli le dita e finalmente cade giu'. Ma dopo una caduta di 25 piani, atterra su una siepe, e' intontito ma non e' morto.
Non riesco a resistere, mi giro, prendo l'armadio e glielo lancio addosso, uccidendolo sul colpo. Ma a causa della rabbia e dello sforzo mi sono beccato un infarto, morendo li', sul balcone".
"Sembra proprio che tu abbia avuto una morte terribile" - dice San Pietro, ed ammette l'uomo in paradiso.
Arriva il turno del secondo uomo che comincia:
"E' stato un giorno molto strano. Vede, io abito al ventiseiesimo piano del mio palazzo, ed ogni mattina faccio ginnastica sul mio balcone. Stamattina devo essere scivolato su qualcosa, mi sono sbilanciato e sono cascato oltre la ringhiera. Per fortuna pero' sono riuscito ad aggrapparmi alla ringhiera del balcone dell'appartamento sotto al mio. Ad un tratto esce fuori questo tipo sul balcone. Io ho pensato di essere salvo finalmente, ma questo comincia a picchiarmi ed a darmi calci. Mi sono tenuto con tutte le mie forze fino a quando il tipo non e' rientrato nell'appartamento a prendere un martello con il quale ha cominciato a martellarmi le dita. A questo punto ho mollato, ma ho avuto di nuovo fortuna, cadendo in una siepe dopo un volo del genere. Ero intontito, ma per il resto tutto a posto. Quando cominciavo a pensare che tutto sarebbe andato per il meglio e mi sarei ripreso ecco che arriva questo armadio dal cielo e mi schiaccia sul posto, ed eccomi qui...".
Ancora una volta San Pietro deve ammettere che si tratta di una morte parecchio terribile e lo fa entrare in Paradiso.
Il terzo uomo arriva davanti a San Pietro, che gli chiede la sua storia comincia cosi a raccontare:
"...cazzo ne so'.......sono li'........, nudo e nascosto dentro un armadio........"

Morale...

Un leone cade per sbaglio in una profonda buca e inizia ad invocare aiuto perche' non e' capace di uscire. Attirato dalle insistenti urla, sul ciglio della buca si affaccia un topolino che chiede: " Che ti e' successo ?"
"Non riesco ad uscire...se mi darai una mano te ne saro' grato tutta la vita !"
"Torno subito !!" gli dice.... e dopo poco torna alla guida di una Ferrari a cui e' attaccato un cavo da traino. "Attaccati al cavo" dice il topolino al leone.... e lo tira su! Il leone riconoscente gli promette "Mi hai salvato la vita e te ne sono grato...
qualsiasi cosa ti serva non esitare a chiedere !!"
Dopo due mesi e' il topo a trovarsi in una buca profonda 30cm (per il topo e' comunque grandissima).... il leone sente le grida di aiuto e guarda nella piccola buca e dice: " Che ti e' successo topolino?" "Non riesco ad uscire... dammi una mano, ti prego!" Il leone mette nella buca il suo pisello, dice al topolino di attaccarcisi e lo salva.
Morale della storia: SE CE L' HAI LUNGO 30CM NON SERVE AVERE UNA FERRARI

Carabinieri e puzzles

Un carabiniere chiama un suo amico al telefono:
"Sto facendo un puzzle peró non riesco proprio a farlo...ogni pezzo assomiglia all altro, uffa!!!"
"Come é fatto questo puzzle?"
"Ma si, sulla scatola c é un gallo, un gallo rosso... ma non ci riesco!!"
"Va bene, non prendertela, questa sera vengo a casa tua e proviamo assieme a farlo..."
La sera i due si trovano, lui guarda la scatola e.... SILENZIO. Dopo un po' dice:
"Adesso rimettiamo i cornflakers nella scatola e non ci pensiamo piú...."

Carabinieri e specchi

Un carabiniere sta tornando a casa quando per terra vede uno specchietto, lo raccoglie e lo osserva:
- Eppure questa faccia da delinquente la conosco, dev'essere sicuramente qualche latitante di quelli pericolosi!
Entra dentro casa rimirandosi sempre nello specchio. La moglie notandolo, gli fa:
- Caro... che cos'è?
- Niente... roba di lavoro...
Ripone così lo specchio in una tasca della giacca della divisa e la appende in corridoio. Poi se ne va in bagno a darsi una rinfrescata.
La moglie incuriosita fruga nella tasca e trova lo specchietto... lo guarda e fa:
- Aaaahhh... roba di lavoro eh?!? E questa faccia da troia chi sarebbe?!

Berlusconi in banca

Berlusconi va con un assegno da 10 milioni in banca.
- Scusi, mi consenta, mi può cambiare questo assegno?
- Ha un documento?
- Ma... mi si consenta di farle notare che io sono il Presidente del
Consiglio, il Cavalier Silvio Berlusconi.
- Sì, va bene, ma a me servirebbe un documento...
- Si moderi, per cortesia! Non mi riconosce? Sono su tutti i giornali e
le televisioni! Mi chiami il direttore di filiale!
- Il direttore non c'è, è in ferie. Ci sono solo io. Quindi se vuole
può o dimostrarmi che lei è Berlusconi o andare in un'altra Banca.
- Questo è il colmo! Mi consenta, ma come farei a dimostrarle che
sono io?
- Non so... guardi... l'altro giorno è stato qui per un problema
analogo il signor Roberto Baggio. Senza documenti.
Ha dovuto palleggiare per 3 ore, perchè finalmente potessi cambiargli
l'assegno... quindi, veda lei... se mi può dire qualcosa...
- Mah... non so... ora come ora mi vengono in mente solo cazzate.
- Vuole biglietti da 500mila o tagli più piccoli?

Ostaggi

C'è un'enorme coda in autostrada e la persona al volante di una macchina comincia ad innervosirsi, ad un certo punto spazientito abbassa il finestrino ed urla ad un'altra persona che si sta avvicinando :
"Che cosa sta succedendo ?"
L'altro gli risponde :
"Un gruppo di terroristi ha preso Enrico Papi in ostaggio e richiedono 10 milioni di dollari di riscatto altrimenti hanno detto che lo cospargono di benzina e gli danno fuoco. Allora stiamo facendo una colletta tra tutti gli automobilisti per raccogliere il necessario".
La persona al volante domanda :
"Quanto avete raccolto fino ad ora ?"
"Circa 5000 litri....."

Pericolo di vita!!!

Ti trovi al volante della tua auto e circoli ad una velocità costante.
Alla tua sinistra c'è un precipizio.
Alla tua destra un camion dei pompieri che viaggia esattamente alla tua stessa velocità.
Davanti a te cavalca un maiale visibilmente più grande della tua macchina.
Dietro di te ti segue un elicottero che vola raso terra.
Gli ultimi due, anch'essi alla tua stessa velocità.
Che fai per fermarti?


Un genio

Ronaldo è in Brasile per curarsi. Un giorno trova una strana bottiglia; aprendola esce un genio che gli promette tre desideri. Il fenomeno ci pensa su, e dato che a donne è già a posto e soldi ne ha, chiede: "Vorrei che mi costruissi un'autostrada da qui all'Italia, così evito di prendere ogni volta l'aereo, che già ci ho fatto una figuraccia una volta scendendo..."
Il genio allarmato risponde: "Un'autostrada tra Brasile e Italia? Ma è troppo, anche usando tutti i desideri... pensa solo a quanto dovrei lavorare per i piloni da piantare sul fondo! Non hai qualcos'altro da chiedere?"
Pensando un altro po', alla fine Ronaldo dice: "Va beh, allora fai vincere lo scudetto all'Inter l'anno prossimo."
"L'autostrada a due o tre corsie?"

In aereo

Due gay fanno un viaggio notturno in aereo; essendo seduti nell'ultima fila uno dei due propone: "Che ne dici se noi due...?". L'altro preoccupato: "Non mi sembra il caso, ci vedrebbero, non è facile nascondersi..."
Il primo allora gli dice: "Non preoccuparti, nessuno ci vedrà, osserva", si alza in piedi e chiede ad alta voce: "Qualcuno ha una sigaretta?". Nessuno risponde. Contento, si siede e comincia a darci sotto con l'amico.
Verso la mattina, un'hostess passa tra i passeggeri, e nota che uno di loro si tiene la mano sulla fronte: "Qualcosa non va?", "Ho un terribile mal di testa da parecchie ore...". La hostess: "Le porto subito un'aspirina, ma scusi, non poteva chiederlo prima?"
"Sta scherzando, vero??? Ieri sera uno ha chiesto una sigaretta e l'hanno inculato tutta la notte!!!"

Iscrizione all'università

Un ragazzo negro entra nella segreteria di un'università: "Vorrei iscrivermi alla vostra università".
La segretaria: "Che ramo desidera?"
"No, no, io voglio sedia e banco come tutti!!!"

Viaggi di nozze

A Mother had 3 virgin daughters. They were all getting married within a short time period. Because Mom was a bit worried about how their sex life would get started, she made them all promise to send a postcard from the honeymoon with a few words on how marital sex felt. The first girl sent a card from Hawaii two days after the wedding.The card said nothing but "Nescafe". Mom was puzzled at first, but then went to the kitchen and got out the Nescafe jar. It said: "Good til the last drop." Mom blushed, but was pleased for her daughter. The second girl sent the card from Vermont a week after the wedding,and the card read:"Benson&Hedges". Mom now knew to go straight to her husbands' cigarettes, and she read from the Benson&Hedges pack: "Extra Long.King Size". She was again slightly embarrassed but still happy for her daughter. The third girl left for her honeymoon in the Caribbean. Mom waited for a week, nothing. Another week went by and still nothing. Then after a whole month, a card finally arrived. Written on it with shaky hand writing were the words "British Airways". Mom took out her latest Harper's Bazaar magazine, flipped through the pages fearing the worst, and finally found the ad for BA. The ad said: "Three times a day,seven days a week, both ways." Mom fainted ....

Pulsanti proibiti

Durante un viaggio in aereo un tizio si trova con l'urgenza di andare al bagno, ma ogni volta che ci prova lo trova occupato. L'assistente di volo, a conoscenza dell'urgenza, gli suggerisce allora di utilizzare la toilette delle hostess (donne) - ma lo avvisa di non premere nessuno dei bottoni che trovera' vicino al rotolo di carta igienica contrassegnati rispettivamente come:
H2OC
AC
BOR
RAT
Facendo l'errore che troppi uomini fanno di non ascoltare una donna, la curiosita' prende il sopravvento, ed il malcapitato ignora totalmente l'avvertimento ricevuto dalla hostess.
Una volta espletati i propri bisogni, il signore preme con circospezione il tasto H2OC ed immediatamente il suo posteriore viene investito da un leggero getto di Acqua Calda.
"Wow, queste fanciulle se la passano proprio bene!". Commenta fra se' e se'.
Percio', con un po' piu' di coraggio, si decide a premere il bottone AC, ed in men che non si dica il suo didietro viene comodamente asciugato da un soffio di Aria Calda a temperatura corporea.
"Caspita! Non mi meraviglio che le donne passino cosl tanto tempo in bagno, con questo tipo di comodita'. Esclama sempre piu' stupito.
Superata ogni titubanza, preme anche il tasto BOR, ed un braccio meccanico salta fuori dal WC cospargendogli la zona di borotalco.
"Ma questo e' spaziale", esulta premendo senza pensarci due volte il tasto RAT.
Al suo risveglio in ospedale, confuso dall'effetto intorpidente della morfina, chiama l'infermiera per capire dove si trova e cosa gli sia successo. "L'ultima cosa che ricordo", spiega " e' che mi trovavo nella toilette delle signore sull'aereo ed ho sentito un dolore terribile". "Lei e' in ospedale" gli risponde l'infermiera "probabilmente e' andato tutto bene fino a quando non ha premuto il bottone di Rimozione Automatica Tampax. Ah, giusto per la cronaca, il suo pene lo trova sotto al cuscino".

Frutta pericolosa

Un aereo precipita nella foresta africana, 3 superstiti vengono catturati da una tribu indigena di cannibali, vengono immediatamente condotti dal capo tribu. Il capo rivolgendosi ai 3, dice: "Per aver salva la vita dovrete andar nella foresta e portarmi 10 frutti della stessa specie."
I 3 si precipitano nella foresta alla ricerca dei frutti. Dopo 30 minuti arriva il primo con 10 banane. Il capo tribu: "Ora dovrai infilarti un frutto alla volta nel sedere, se cambierai espressione del viso o ti lamenterai, t'ammazzeremo e ti mangeremo." Il superstite riluttante all'idea, inizia. Il primo frutto entra... il secondo anche... il terzo ... ahime al povero cristo sfugge un lamento. I selvaggi lo ammazzano e se lo mangiano.
Arriva il secondo superstite con 10 bacche, il capo tribu gli spiega la faccenda ed allora l'uomo convinto di potercela fare, inizia. Uno... Due... Tre... Quattro... Cinque... Sei... Sette... Otto... Al nono comincia a ridere come un pazzo. La tribu l'ammazza e se lo mangia.
In Paradiso: il primo si rivolge al secondo e dice: "Scusa io alla terza banana proprio non ce la facevo più, ma tu possibile che non ci sei riuscito, dopotutto eran bacche." Il secondo: "Ma stai zitto, oramai ero convinto di riuscirci, quando ad un tratto ho visto arrivare il terzo con 10 angurie."

 

Carabiniere in volo

Un carabiniere nella scuola di addestramento al volo e' ai comandi di un jet supersonico. Terminata la sua esercitazione, la torre di controllo gli ordina il rientro:
- Qui torre di controllo... Appuntato Esposito, faccia rientro alla base!
- Qui Appuntato Esposito in fase di avvicinamento... mi trovo a 500 metri dalla pista di atterraggio...
- Bene, atterraggio autorizzato! Esegua pure le manovre di rientro!
- Negativo torre di controllo! Non posso piu' atterrare! La pista e' troppo corta!
- Non dica idiozie Appuntato! Atterri e basta!
- Non posso, la pista e' troppo corta!
- Esegua gli ordini senza discutere!
- Ma la pista e' troppo corta!
- Niente ma!
Il Carabiniere allora atterra ma distrugge tutto l'aereo, perde il carrello, spezza le ali e si trascina pezzi di carlinga. Il tenente corre con i soccorsi al recupero del Carabiniere. Si avvicina al rottame dell'aereo e il tenente ci sale sopra. Esposito tira indietro il cupolino e, ancora intontito per l'impatto fa:
- Gliel'avevo detto, signor Tenente, che la pista era troppo corta!
Poi girando la testa a destra e a sinistra:
- Ammazza pero' quant'e' larga...

 

Un uomo si scontra con una donna nella hall di un hotel e nell'urto finisce col gomito nel suo seno. Entrambi sono molto imbarazzati. L'uomo cerca di scusarsi e dice: "Signora, se il vostro cuore è morbido come il vostro seno,spero mi perdonerete". Al che la signora risponde: "Signore, se il vostro uccello è duro quanto il vostro gomito, mi trovate nella camera 221".

 

Jane viene a sapere che Tarzan, ignorando le tradizionali pratiche riproduttive, sfoga i suoi istinti sessuali servendosi di un buco in un albero. Un po' per compassione dell'ingenuita di Tarzan ed un po' attratta dal suo fisico atletico, decide di offrirgli il proprio corpo. Dopo aver chiamato Tarzan, Jane si leva la pelle di giaguaro e si sdraia per terra a gambe aperte. Tarzan si avvicina e le sferra un calcio terribile tra le gambe. Jane in mezzo alle lacrime di dolore: Ma perche lo hai fatto?
Ma che sei deficiente? Era solo per vedere se c'erano le api dentro...

 

Una signora all'amica: Ora come ora devo stare attentissima a non rimanere incinta...
Ma come? Tuo marito non si e fatto sterilizzare?
Appunto!

 

Marito e moglie stanno discutendo del budget familiare: "Sai cara, stiamo passando un periodo brutto... ci tocca fare dei tagli alle spese!"
"Eh sì... hai ragione... ma come possiamo fare?"
"Semplice... perche non ti impari a cucinare che così licenziamo la cuoca?"
"E tu perche non ti impari a scopare che cosi licenziamo l'autista?!?"

 

Un uomo di mezza eta è nel parco a fare jogging come fa ogni sera.
Mentre sta correndo gli si affianca una bella ragazza bionda, alta con tutti i capelli sciolti. Lui e un po' intimidito ma la ragazza senza alcuna esitazione attacca bottone: "Quando abbiamo finito di correre, le andrebbe di venirsi a fare la doccia a casa mia?" L'uomo è pazzo dalla gioia per l'incredibile occasione che gli si presenta e senza riflettere un attimo acconsente. Una volta finito l'allenamento i due si dirigono a casa della ragazza, si spogliano, entrano insieme nella doccia ed iniziano a fare l'amore con trasporto. Dopo aver finito nella doccia lo fanno sul letto, sul tavolo della cucina, sul divano in salotto.
Lui, alla fine stremato, si accorge di aver fatto terribilmente tardi e si ricorda che la moglie lo sta aspettando a casa. Si riveste, va in bagno, si mette un po' di borotalco sulle mani e congedandosi dalla splendida ragazza torna a casa. Qui c'e la moglie che lo sta aspettando con la scopa in mano per dargliele di santa ragione. "Allora??? Si puo sapere dove sei stato fino a quest'ora???"
"Stavo correndo nel parco per i fatti miei quando mi si avvicina una bella ragazza bionda che mi chiede se volevo farmi la doccia con lei..."
"Fammi vedere le mani..." A quel punto la moglie gli da' una randellata sul collo...
"Se vai un'altra volta a giocare a biliardo ti rovino!!!"

 

Un distinto signore, un tal Rossi Mario, viene accusato dalla moglie:
"Tu passi sempre le serate dentro ai night e a me dici sempre che fai gli straordinari all'ufficio!" L'uomo nega tutto ma la moglie non vuole sentire le sue scuse e pretende di essere portata con lui in un night club, per poter vedere cosa combina il marito in quei locali. Alla fine il povero signor Rossi si vede costretto ad accettare. Arriva il fatidico giorno.
Chiamano il taxi e si presentano di fronte ad un famoso night.
L'usciere apre la porta del taxi e con un sorriso: "Buona sera, signor Rossi, ben tornato!" Al che la moglie inizia a brontolare ma si calma alle parole del marito che insiste nella teoria dello scambio di persona.
All'entrata una graziosa signorina chiede: "Il solito tavolo signor Rossi?" La moglie inizia a perdere le staffe. Il marito, bene o male, riesce a convincerla del fatto che si potrebbe trattare di una coincidenza. La stessa scena si quando arriva il cameriere al tavolo: "Il solito signor Rossi?" E la moglie giu moccoli a non finire... Siamo al momento dello spettacolo. Esce la spogliarellista che inizia a fare il suo numero. Alla fine si toglie gli slip e chiede ad alta voce: "E queste? A chi le diamo?" L'intera sala risponde in coro: "Al signor Rossi!!!" La moglie, inferocita,ordina al marito di riportarla a casa.
Non appena saliti in taxi, inizia ad urlargli contro e a picchiarlo. Il tassista si gira e fa: "Eh... signor Rossi, di troie ne abbiamo caricate... ma incazzate come questa mai!"

 

Una madre mette in guardia la figlia che si deve sposare: "Guarda che gli uomini sono tutti dei porci. Fidati di me, anche tuo marito si rivelerà un porco. Se quando state facendo l'amore ti dirà di girarti tu non lo fare per nessun motivo!"
La giovane si sposa e va in viaggio di nozze, passano diversi giorni finche il marito gli fa: "Cara ti prego, e ora che tu ti giri!"
"No, mamma mi ha detto di no! Lo sapevo che eri un porco pure tu!"
"Ma dai, girati che non ti succede niente..."
"No e poi no! Porco che non sei altro!"
"Ma amore, un figlio prima o poi lo dovremo fare!"

 

Ci sono tre bambini in campeggio, due milanesi e uno romano. Uno dei due milanesi fa: "Il mio papy e più veloce dei vostri. Alle 13:00 esce dalla sua fabbrichetta prende il Ferrarino e alle 13:30 l'e a casa!" L'altro bambino milanese allora esclama: "No... il mio papy e più veloce dei vostri. Esce dalla fabbrichetta alle 13:00, prende il Maserati e alle 13:15 l'è a casa!"
Il bambino romano con una flemma invidiabile: "Ve state proprio a sbaja'...
mi padre è er più vveloce de tutti! Lui lavora ar comune, esce alle
13:00 ma alle 12:30 sta sempre a casa!!!"

 

Vacanze

Due amici parlano in un bar del centro. Il primo, un ricco
industriale, racconta della sua estate al secondo, figlio di operai.
"Quest'estate sono andato col mio 26 metri alle maldive, ma che palle, ma
che palle. Poi sono andato con il 12 metri del giro in Sardegna, ma che
palle. Poi il e franco siamo andati in corsica con il suo 16 metri, ma che
palle, ma che palle. E tu cosa hai fatto?". L'amico ribatte:" io sono
andato con il mio 19 cm (tondo 5) a Rimini e mi sono divertito un casino."

 

Cappuccetto rosso

Cappuccetto rosso è di fianco al letto della nonnina e
inizia a dirle:
- Nonnina che orecchie grandi che hai...
- Sono per sentirti meglio...
- Nonnina che occhi grandi che hai...
- Sono per vederti meglio...
- Nonnina ma che bocca grande che hai...
- Ma l'hai già visto il cazzo di tuo nonno?

 

Un tizio conosce una ragazza e se la porta in camera
Mentre lei si spoglia, le chiede per curiosita': "Quanti anni hai?".
"Tredici".
"Rivestiti e vattene!".
Incazzata la ragazza si veste, ma prima di uscire dice: "Mai visto uno cosi' superstizioso!"

 

Sai cosa ci fà una acciuga nella vagina ?
Alice nel paese delle meraviglie

 

Tra cammelli

Figlio " Papà, perché noi cammelli abbiamo due gobbe? "

Padre " Caro figliolo, perché in una teniamo il cibo, nell'altra teniamo
l'acqua e possiamo così camminare nel deserto per molti giorni senza bisogno
di fermarci per bere o per mangiare"

Figlio " Papà, perché noi cammelli abbiamo le ciglia così lunghe? "

Padre " Caro figliolo, perché quando nel deserto ci sono le tempeste di
sabbia queste ciglia così lunghe ci proteggono gli occhi e possiamo
continuare il viaggio senza fermarci "

Figlio " Papà, perché noi cammelli abbiamo la pelle così dura? "

Padre "Caro figliolo, perché dobbiamo riuscire a sopportare i forti sbalzi
di temperatura che ci sono nel deserto tra il giorno e la notte "

Figlio " Papà e che cazzo ci facciamo noi allo zoo di Londra? "

 

Tanti auguri Sean!

Il giorno del compleanno di Sean Connery, quella stragnocca di Naomi Campbell va a casa sua a trovarlo. Dopo un po' di convenevoli Naomi propone:"Caro Sean, io ti ho sempre ammirato e mi piacerebbe, per il tuo compleanno, regalarti una notte di sesso!".
Connery ovviamente accetta e la conduce in camera da letto dove cominciano una maratona sessuale che neanche il povero Rocco.
Dopo qualche ora di estenuanti contorcimenti Naomi commenta:"Oh Sean, e' stato magnifico; non mi sarei mai aspettata tanto vigore in un uomo della tua eta'."
A queste parole Connery replica:"Non hai ancora visto niente, se mi dai 10 minuti per dormire, potremmo rifarlo meglio di prima.
L'unica condizione e' che durante quei 10 minuti tu mi tenga il cazzo con tutte e due le mani."
Naomi e' un po' sbalordita ma pensando al piacere appena provato accetta senza esitazioni e mentre Connery russa profondamente lei gli tiene entrambe le mani sulla verga.
Dopo 10 min. Sean si sveglia e ricominciano a scopare piu' e meglio di prima...e vanno avanti tutta la notte alternando ore di sesso a pause di 10 min. durante le quali Naomi tiene sempre il cazzo di Connery con due mani.
Alla mattina Naomi e' stremata e vedendo che Connery non e' nemmeno sudato, chiede:"Sean, io ti ammiro molto, ma devi ammettere che alla tua eta' non e' normale essere ancora cosi' virili, devi per forza avere un segreto."
Sean:"ti assicuro che non ho nessun segreto, ho sempre mangiato solo cibo sano, non fumo, faccio tanto sport e ogni tanto un bicchierino di liquore."
Naomi:"Ma non e' possibile! E allora perche' mentre tu dormivi dovevo tenerti il cazzo con due mani?"
Sean:"Perche' l'ultima volta che ho scopato con una negra, mentre dormivo mi ha fregato il portafolio!!!"

 

Morali

Un uomo sta guidando su una tortuosa e stretta strada di montagna. Una donna
guida sulla stessa strada ma in senso inverso.
Nel momento in cui si incrociano, la donna apre il finestrino dell'auto e
grida : "Maiale !"
L'uomo, immediatamente, apre il proprio finestrino e risponde: "Puttana!!".
Ognuno di loro continua per la propria strada e appena l'uomo gira il
tornante successivo va a sbattere contro un grosso maiale al centro della
strada.

Morale: Se solo gli uomini stessero ad ascoltare!!!
Contromorale :" E se le donne si spiegassero meglio...."

 

Politica!!!

Un bambino torna a casa e dice al padre: oggi a scuola ci hanno chiesto:
"che cos'è la politica? " Ma io non ho saputo rispondere. Me lo spieghi tu
papà?
Certo figliolo, ti faccio un esempio !
Io lavoro e porto i soldi a casa. Quindi sono un CAPITALISTA.
La mamma amministra il mio guadagno e cura l'andamento della casa, quindi
rappresenta il GOVERNO.
Tu sei il figlio maggiore del quale dobbiamo preoccuparci e quindi tu
rappresenti il POPOLO
La tua sorellina che è ancora piccola rappresenta IL FUTURO DELLA NAZIONE.
La donna di servizio che lavora in casa rappresenta LA CLASSE OPERAIA.
Cosi ti ho spiegato cos'è la politica!
La notte seguente il bambino si sveglia dal pianto della sorellina che dorme
vicino a lui, si alza cercando di calmarla e vede che ha il pannolino
slegato, ed è piena di cacca fino ai capelli,allora va in camera dei
genitori per chiamare la mamma.
Ma questa dorme profondamente e non sente, il padre non c'è, allora va in
camera della
donna di servizio e bussa alla porta chiusa, ma nessuno risponde,spia dal
buco della serratura e vede il padre che sta trombando con la cameriera.
Il bambino ritorna a letto e pensa:
ADESSO HO CAPITO COS'E' LA POLITICA:
1. IL CAPITALISTA SI FOTTE LA CLASSE OPERAIA
2. IL GOVERNO DORME E NON SENTE UN CAZZO
3. IL POPOLO...NESSUNO LO ASCOLTA
4. IL FUTURO DEL PAESE E' PIENO DI MERDA

 

Storia... d'amore

Un ragazzo accompagna a casa la sua ragazza, é notte...
Mentre si stanno salutando a lui viene una certa voglia, appoggia una mano al muro e con aria sicura e sorridente le dice: "amore, mi faresti un pompino?".
Lei subito risponde: "ma sei pazzo??? siamo nel portone di casa mia, ci vedono!!"
Lui: "dai... ma chi vuoi che ci veda a quest'ora?"
Lei: "no no, ci vedono!! sai che figura?"
Lui: "ma non c'é nessuno! dormono tutti!!"
Lei: "no! no! é troppo rischioso..."
Lui, infoiatissimo: "ma dai amore, che ti costa?"
Lei: "no! no! anch'io ti amo ma non posso"
Lui: "ma si che puoi...dai..."
Lei: "no! no! non posso..."
Lui: "ti prego..."
Nel frattempo s'accende la luce nelle scale.
Arriva la sorellina della ragazza in pigiama con i capelli arruffati e mentre si stropiccia gli occhi dice:
"ha detto papà di fargli pure 'sto pompino, oppure glielo faccio io e al limite viene giù anche la mamma, ma per carità: digli di togliere quella cazzo di mano dal campanello!!!"

 

Contadino: scarpa grossa (e non solo...) e cervello fino!!!

Un contadino ha una scrofa che non riesce a rimanere incinta.
Un giorno si decide e la porta dal veterinario il quale, dopo un'accurata visita, dice con il contadino:
"Qui l'unica soluzione è l'inseminazione artificiale, per capire se è incinta basta guardare la mattina, se è stesa nel porcile significa che è incinta"
Il contadino riporta a casa la scrofa e pensa perplesso:"Chissà cosa sarà questa inseminazione artificiale??Forse significa che la devo trombare io!!"
Così il mattino seguente si carica la scrofa sulla lambretta, la porta in mezzo a un bosco e la tromba.
La mattina dopo va nel porcile a controllare ma la scrofa è ancora in piedi, un pò deluso se la ricarica sulla lambretta, la porta nel bosco e la tromba per la seconda volta.
Purtroppo però il mattino dopo la scrofa è ancora in piedi e così per altri
2/3 giorni, così un bel giorno il contadino spazientito si carica la scrofa sulla lambretta, la porta in mezzo al bosco e se la tromba per
5 ore consecutive.Allo stremo delle forze riporta la scrofa nel porcile e si va a letto.
La mattina non ha neppure le forze per alzarsi dal letto e chiama la moglie:
"Moglie, guarda se la scrofa è ancora in piedi o è stesa?!"
La moglie si affaccia alla finestra:
"La scrofa non c'è nel porcile!"
"Sei sicura guarda meglio!"
"Sì, sono sicura non è nel porcile, è sulla lambretta che suona il clacson!!!"

 

QUAL E' LA DIFFERENZA TRA DONNE DI 8,18,28,38 E 48 ANNI?

A 8 LA METTI A LETTO E GLI RACCONTI UNA STORIA

A 18 GLI RACCONTI UNA STORIA E LA PORTI A LETTO

A 28 NON HAI BISOGNO DI ALCUNA STORIA PER PORTARLA A LETTO

A 38 TI RACCONTA UNA STORIA E TI PORTA A LETTO

A 48 LE RACCONTI UNA STORIA PER EVITARE DI PORTARLA A LETTO


QUAL E' LA DIFFERENZA TRA UOMINI DI 8,18,28,38 E 48 ANNI?

A 8 LO METTI A LETTO E GLI RACCONTI UNA STORIA

A 18 GLI RACCONTI UNA STORIA PER NON ANDARCI A LETTO

A 28 GLI FAI CREDERE CHE TI DEVE RACCONTARE UNA STORIA PER PORTARTI A LETTO

A 38 GLI RACCONTI UNA STORIA E VAI A LETTO CON UN'ALTRO

A 48 NON HAI NECESSITA' DI RACCONTARGLI UNA STORIA PERCHE' SI E' GIA' ADDORMENTATO SUL DIVANO

 

L'orso e la rana

In una foresta un orso sta rincorrendo un coniglio, e nel mentre che stà per agguantarlo, salta fuori una rana che urla:
"Fermi tutti, io sono una rana magica, e ho deciso di dare a voi due la possibilità di esaudire tre desideri ciascuno" L'orso lascia andare il coniglio, ci pensa su per un attimo, e dice: "Voglio che tutti gli orsi di questa foresta, tranne me, diventino orsi femmine". E il coniglio di rimando "e io, io voglio un casco, voglio un casco!". L'orso si mette a ridere per la stupidità del coniglio: "ma come, con tutto ciò che potevi chiedere, chiedi un casco?"
La rana: "va bene, sarete accontentati, e ora il secondo desiderio".
L'orso, sempre più arrapato: "voglio che tutti gli orsi maschi del mondo, tranne me, diventino femmine", e il coniglio "io voglio una moto, voglio una moto!!" E l'orso giù a ridere per come il coniglio stia sprecando i suoi desideri. La rana: "sarete accontentati, e ora il terzo desiderio.
L'orso:
"ora voglio che tutti le orse del mondo facciano ogni giorno la fila per venire a casa mia" Il coniglio si mette il casco, sale sulla moto, accende il motore, ingrana la prima e urla: "Io voglio che quest'orso qui diventi un gay!" Vrrooooooooommmmm..

 

Vecchia ma sempre di moda:

I sette nani fanno il giro del mondo. Arrivano a Roma e chiedono udienza al Papa.
Sei nani dicono a Mammolo: "Mammolo, fai la tua prima domanda al Papa". E Mammolo chiede al Papa se ci sono religiose al Polo Nord. Il Papa si gira verso il suo segretario che risponde: "Effettivamente abbiamo qualche convento di missionarie al Polo Nord".
"Dai Mammolo, fai la tua seconda domanda" proseguono i sei nani. "Santo Padre" dice Mammolo "ci sono religiose nere di razza africana al Polo Nord?" Il segretario del Papa dice che ci devono ben essere una o due religiose africane nei conventi di missionarie del Polo Nord.
"Mammolo, fai la tua terza domanda al Papa". dicono i sei nani sogghignando. "Signor Papa, ci sono religiose africane nane al Polo Nord?" Il segretario risponde con tono deciso: "Oh no, lo sapremmo di sicuro!!!".
E i sei nani in coro: "Mammolo si scopato un pinguino!!! Mammolo si scopato un pinguino!!!"

 

Kappuccet Red's story:

    Tant ma tant temp ago, l'eva 'na little Kapuccet Red. One matin her mama dissed: "Dear Kapuccet, take this cest ful of dolcets to the nona but warning to the lup that is very but very kaptiv! And I raccomand you, torn prest! Go, and in boc at the lup!". Kapuccet didn't capish very well this ultim thing but went away, aloned, with the cest. Cammining and cammining, in the core of the forest, at a cert punt she incontred the big lup, who dissed: "Hi! Smoll girl! 'En dov are you going?"
    "To the nonn with this gerl, which is little but it is ful of a sac of chocolate and biscots and panetons and more, more, even mirtills" she riplaied.
    "Ah, mannagg (maybe this meant 'what a kul that I had')" dissed the lup, with a sbocc of saliv out of his bok.
    And so the lup dissed promtly: "Oi, now I must anda' because the telephonin is squilling, sorry."
    And rapidly the lup went away, but not very away, only to the nona's house. Kapuccet Red, who was very ma very lent of understanding, lent un casin, continued for her sentier in the wood. The lup arrived at the house, politely suoned the campanel, entered, and, after saluting the nona, magned her in a boccon.
    Then, after tossed out her fetid dentier, he indossed the ridicul night berret and butted himself in the let. When Kapucet Red came to the nona's house, suoned at her volt, and entered. But when the little stupid girl saw the grandnona (not was the nona, but the lup, ricord!) dissed: "But nona, why do you stay in let?".
    And the grandnona-lup: "Oh, I've storted my cavigl doing aerobics!"
    "Oh, poor nona!", said Kapucet (she was more than a bit stupid, I think, wasn't she?). Then she dissed: "But... what big okkies do you have? Do you bisogn some collir?"
    "Oh, no! It's for see you better, my dear little girl" dissed at once the grand-nona-lup.
    Then Cappucciett, who was more dur than a block of marm: "But what big oreks do you have, do you have the orekkions?"
    And the nonn-lup: "Oh, no! It is to ascolt you better".
    And Cappucciett (that I think was now really rincoglionaited) said: "But what big dents do you have!".
    And the lup, that at this point dissed: "It's to magn you better!" And magned really tutt entire  the poor little red girl.
    But (ta dah!) out of the house a simpatik, curious and not very innocent cacciator of frodo  udit all and subit dissed: "Accident! A lup! Its pellicc vals a sac of moni". And so, spinted only for the compassion for the little girl, butted a terr the volps, fringuells and conigls that he had ammazzed till that moment, imbracced his fusil, entered in the stanz and killed the lup.
    Then, with his big koltel opened his panz (being attent not to rovin the pellicc) and tired fora the true-grandnona (still viv end veget) and Cappucciett (still rincoglionited as ever).
    And so, at the end of the story, the cacciator of frodo vended the pellicc and guadagned  (honestly) a lot of singing moni.
 The nonn magned tutt the lekkornies in the cest. Cappucciett red... oi! Let her stay, because she had kapit almost all.
    And so, everybody lived felix and kontent (maybe not the lup).

 

W il femminismo!

Tre bionde si sono perse in un bosco, vagano vagano e si trovano davanti a un fiume, l'unico modo per tornare in citta' e' attraversare il fiume. Le tre sono disperate, non sanno come fare ad attraversare.
La prima dice "se solo diventassi 100 volte piu' intelligente, saprei come attraversarlo il fiume"..e puff, all'improvviso ecco che diventa rosso mogano, si cerca una liana e salta dall'altra parte del fiume.
La seconda "se solo diventassi 1000 volte piu' intelligente saprei anch'io come attraversare il fiume" e puff, all'improvviso ecco che diventa bruna, si costruisce una zattera e attraversa il fiume.
Rimane solo la terza che dice "se solo diventassi 10000 volte piu' intelligente, saprei anch'io come attraversare il fiume"...e puff, diventa un uomo, passa sul ponte ed e' dall'altra parte del fiume.

 

 

© Tosk.it